giovedì 14 maggio 2015

Come Capire Il Senso Dei Sogni Notturni?

interpretare-e-capire-i-sogni




Come è vero, che su questa terra esistono particolari individui con un quoziente intellettivo superiore alla media, può essere altrettanto vero che esistano singole persone che abbiano un Dono speciale per prevedere eventi futuri.
perchè-si-sogna-nel-sonno

Sognare significa rivivere il passato, dimenticare il presente, presentire l'avvenire. Un vecchio proverbio dice che i sogni sono schiuma. I proverbi sogliono avere sempre un fondo di verità e certamente sarebbe errato attribuire virtù profetiche anche ai sogni più ingenui. Noi esseri umani sogniamo sempre, anche se i nostri sensi non serbano nessun ricordo di quanto abbiamo sognato. Già il cosiddetto sorriso degli Angeli dei bambini piccolissimi è un sogno. Kant dice: << lo Spirito Umano è attivo giorno e notte senza tregua >> e Federico Nietzsche è dell'opinione che: << Ciò che viviamo in sogno appartiene al patrimonio della nostra anima nello stesso modo come tutto ciò che abbiamo effettivamente vissuto>>. Una parte preponderante dei nostri sogni è basata sui ricordi. Col progredire della nostra età, aumentano sempre i sogni collegati ad eventi della nostra giovinezza. Giacomo Grimm disse una volta: << Riconosciamo di nuovo i sogni della nostra giovinezza quando li incontriamo molto più tardi nel corso della nostra vita nello stesso modo come un vegliardo che osserva il sole nascente si ricorda segretamente che la osservato già una volta quando era ancora bambino, seduto su una collinetta! >>. Oltre i sogni dei ricordi abbiamo anche i cosiddetti sogni della coscienza, che sono in un certo modo correzioni del nostro sub cosciente, che mettono in chiaro le azioni della nostra coscienza. Delitzsch dichiara: << La coscienza accompagna tutte le nostre azioni con il suo giudizio morale anche quando siamo svegli, ma fa sentire vièppiù la sua voce quando dormiamo >>. I nostri sogni sono accompagnati pure da sogni di desiderio. Sono quelli che esaudiscono quei desideri, che ci preoccupano vivamente durante il giorno. Durante questo genere di sogno proviamo la sensazione deliziosa e talmente intensa che, risvegliandoci, restiamo insoddisfatti costatando che le piacevoli sensazioni erano semplice frutto di un sogno! Il sogno ha una lingua propia. E' come un rebus e deve essere quindi essere interpretato.

senso-dei-sogni-notturni


Anche se un sogno non è mai eguale ad un altro sogno, vi sono però, nel linguaggio dei sogni, diverse immagini, che sono state interpretate in modo identico da tutti i popoli ed in tutte le epoche. Questo dato di fatto non è da considerare come un puro caso e dobbiamo invece ammettere che esso sia basato su una legge di natura, perciò l'interpretazione dei sogni non è un gioco vano ed i sogni non sono propio schiuma. Dobbiamo distinguere nettamente tra:

1) Immagini del sogno che hanno la loro origine nell'uomo, nelle condizioni fisiche e spirituali.
2) Immagini del sogno che sono originate da stimoli esterni.
3) Immagini del sogno che sono originate da influenze telepatiche.
4) I sogni propriamente profetici, che nessun essere provvisto di raziocinio vorrà ignorare, ma che sono molto più rari di quanto generalmente non sia ammesso.
Parliamo ora del sogno profetico. La sua possibilità è ancor oggi contestata dalla scienza naturale ufficiale. La scienza conosce gli effetti della materia, della forza, dello spazio e del tempo, ma le loro dimostrazioni poggiano su una base indimostrabile, poichè non può spiegare il senso di questi concetti e di queste cose. E' ben possibile che esistano singole persone che hanno un Dono speciale per prevedere gli eventi futuri quando sono svegli ma specialmente quando sognano.
L'interpretazione dei sogni è stata tramandata dai tempi più antichi come una scienza esercitata, allora, quasi esclusivamente dai sacerdoti dei popoli, circondata sempre da fitto mistero. I sogni erano considerati come suggerimenti degli Dei e gli interpreti dei sogni (i cabalisti) si intrufolavano come mediatori fra gli Dei ed i mortali comuni. Le regole dell'interpretazione dei sogni furono ben presto riunite in speciali libri di cui quello di Artemidoro, scrittore greco del secondo secolo dopo Cristo, è uno dei più antichi. E' chiaro che ogni libro dei sogni sarà completato secondo le esigenze dei tempi presenti, basate sia su congetture sia su osservazioni pratiche. E' perfettamente errata l'asserzione molto diffusa che i libri dei sogni si possano trovare oggi solo sulle bancarelle delle fiere. Non è vero, perchè questi libri si trovano effettivamente nelle mani dei cittadini, delle persone altolocate e delle persone di condizioni umili, perchè ora come allora esercitano su migliaia di persone una segreta e potente forza di attrazione.

Riferimento bibliografico: 
Il GRANDE LIBRO DEI SOGNI - 1998 by Edizioni Mediterranee, Roma.
Ti Può Anche Interessare:
Come Si Evolve Lo Spirito?