sabato 6 aprile 2013

Lo Spirito Si Evolve Tra Luce E Oscurita'


Ancora una volta credo che sia utile ripetere che l'evoluzione spirituale e' un fatto personale, del singolo individuo, del singolo spirito, e non ha radicalmente nulla da spartire con il destino collettivo. E non puo' non essere cosi'. Ognuno di noi e' il solo responsabile delle propie decisioni e quindi della propia evoluzione; qui in terra, o nell'aldila' non fa' differenza... . In un mondo cosi' globalizzato (ormai all'apice del materialismo) dove un miscuglio di informazioni di "varia origine" giungono quotidianamente nelle nostre menti, rendono difficile a volte captare quali siano le verita'. Se ogni tanto cerchassimo di estraniarci dal mondo circostante, e provassimo a sentire la nostra realta' interiore come singoli individui, potremmo captare la nostra personale verita'. Verita' interiore che e' in grado di allontanare qualsiasi frustrazione, infelicita' ed orrore. L'uomo sa' di esistere in mondo che in fin dei conti non gli piace, ma e' scoraggiato perche' sente di essere impotente al cospetto degli eventi che si verificano esteriormente alla sua realta', ed inconsapevolmente si rende prigioniero di quel guscio di brutta realta' ed infelicita' rimanendo inoperante. Per far si che cio' non accada, oppure per liberasi da questo guscio, e' necessario risvegliare l'intelletto e la forza interiore, rimanendo calmi e Ascoltando. Ascoltare se stessi questo e' il segreto! Apprezzare la propia vita e quello che si possiede, ricercare il senso della propia esistenza, questo e' il segreto! ricercare e desiderare il vero bene per se stessi, per poi desiderare il bene degli altri. Questo deve essere il giusto contagio, da far espandere come un virus; ma un virus benevolo. Come esiste l'oscurita' esiste la Luce, ma quando ci si trova nella tenebra e nell'infelicita', si dimentica e si perde fiducia nella Luce. Ma non preoccupatevi e' solo una condizione temporanea, perche' lo spirito di ogni uomo, quasi per un istinto trascendentale innato e cosi creato, tendera' sempre di tornare a casa. Quindi e' bene ricordare che senza l'esperienza nell'oscurita' non si ritornerebbe ad aprrezzare la strada della luce e del vero bene. Anche l'illusione e la sofferenza, sono state acconsentite dal Creatore come mezzo per far ritrovare la strada di casa, ovvero della Luce e la Gioia.