sabato 6 aprile 2013

La Liberta' Dell'essere Umano

Angeli , o extraterrestri : Chiamatali come meglio li interpretera' il vostro Io : Essi sono latori di una legge celeste, che venne consegnata a mose' sul Monte Sinai. Purtroppo essa ando' distrutta sin d'allora. Il IX Comandamento di questa legge interplanetaria diceva: << Onora la liberta' che ti ho dato e non abusarne a tuo vantaggio!>>.Il Comandamento parla chiaro. In altre parole: << Per la liberta' si combatte da sempre, segno questo che essa e' cosa molto preziosa. Avete ricevuto la liberta' come un dono d'amore, per goderne nella vita terrena. Dovete avere la possibilita' di sviluppare liberamente la vostra mente, i vostri sensi e la volonta; Attraverso l'esperienza e la conoscenza di voi stessi, voi entrerete nel mio Regno per ricevere dalle mie mani i simboli della liberta' assoluta "questo e' il Volere di Dio". La guerra e l'oppressione dei popoli, invece, sembra interessino piu' del conseguimento della liberta. La liberta' e' la verita' assoluta di un esistenza pacifica. La liberta' non puo' essere conseguita con la forza, perche' essa e' il coronomento di una conoscenza . "la Verita' vi rendera' liberi". Non si ha bisogno di cercare la liberta', ne' di combattere per la sua conquista: La liberta' e' nostra perche' ci e' stata gia' data. Cessate di abusarne, se volete che essa sia per voi una benedizione. Si commette un grande errore nel giudicare la liberta'. Non si tratta di un accordo. La liberta', tuttavia, e' legata a leggi divine, e particolarmente alla legge della giustizia. Non appena questa legge viene violata, la liberta'viene meno. Essa e' sacra al pari di Dio, e per questo motivo viene avversata e beffeggiata. L'ateo intende la liberta' nel senso di forza negativa; egli non conosce altra liberta' se non quella di intraprendere tutto cio' che gli impone la volonta' (egoistica) e quella di un'altra intellgenza (negativa), a costo di rivolgersi contro il piano della creazione. L'ateo intende la liberta' in modo completamente diverso dal credente; questi si attiene principalmente alle leggi divine, l'altro non conosce che le leggi dello Stato. Ma quelle divine valgono per tutti, per l'universo intero. Anche queste, grazie al libero arbitrio, possono essere violate, come qualunque legge dello stato, ma non senza conseguenze gravissime, che si potrarranno ben oltre l'esistenza terrena. Il Giudice Universale non e' soggetto a corruzione. Ne consegue che la Verita' divina non e' errore, ne' superstizione, ne' fantasia e nemmeno filosofia, ma e' una questione di coscienza. L'uomo come spirito tenta di esprimere se stesso attraverso il propio corpo fisico. Ma ci sono anche milioni di uomini il cui spirito viene oppresso e soffocato. Mentre invece lo spirito dovrebbe risplendere nella luce radiosa della conoscenza di se stesso, e manifestare tutte le sue qualita' nobili. Fino a quando non sarete in possesso della chiave che apre la porta della conoscenza, il concetto di liberta' rimarra' sempre misero, e sicuramente sono pochissimi coloro che conoscono il suo vero significato. << La liberta' di azione indipendente, se violata o comunque disturbata, si difende; sulla terra questa difesa significa guerra. La guerra e' l'opposto della liberta', e come la liberta' appartiene al Divino, la guerra che e' il suo contrario, appartiene al Demoniaco. Le piu' grandi le piu' belle invenzioni vengono poste al servizio della guerra. Si tratta insomma del servizio che l'uomo, ricorrendo all'intelligenza e alle piu' alte prestazioni, rende a Satana. Cio' significa abusare dell'intelligenza divina che Dio ha affidato agli uomini per farne uso ragionevole. Significa, cioe' commettere sacrilegio. Chi tocca la liberta' del prossimo e' un pericoloso strumento di Satana. La liberta' non deve servire alla propaganda politica. Essa e' una realta' teologica; essa e' sacra, ed e' simboleggiata dalle ali degli Angeli. liberta' significa pace mondiale, anzi Divina pace universale. L'avversario del Grande Architetto utilizza tutti i mezzi di comunicazione, compresa la telepatia, per dominare le masse. Sa che non e' necessario occuparsi del singolo individuo, che corre spontaneamente dietro al gregge e vi si adegua, poiche' non ha una propia opinione. In parte gia' su questa Terra l'uomo deve scontare i peccati di abuso della liberta', ma nella vita ultraterrena dovra' risponderne in pieno. Una sola e' la possibilita' di Vincere - con l'aiuto delle conoscenze trasmesse dalle sfere spirituali - questa pericolosa Potenza che voi potete appena comprendere : mediante il vero e responsabile Amore per il prossimo, basato sulla massima conoscenza. Logicamente: fare quello che si vuole non significa liberta', ma soltanto dare inizio al caos. La liberta' deve essere sottoposta al controllo della ragione, se non vuole provocare catastrofi. La ragione e' il freno contro la dissolutezza. La liberta' quella vera non e' l'insegna politica di un partito. Su questa Terra manca l'ordine, e chi dovrebbe tutelarlo non dispone di un potere diretto, perche' il potere viene adoperato per altri scopi.