giovedì 25 ottobre 2012

Conoscenza, Coscienza e Verita': Le Tre Maestre

                       

Insite nello Spirito di ogni Uomo se pur in molti ancora sopite, risiedono quelle che chiamo: le "tre Maestre". Esse si manifestano nel seguente ordine: Conoscenza = Il termine indica l'atto del conoscere e, in particolare, il possesso o la presenza nella mente di un sapere già acquisito, poi viene la Coscienza, e la Verita'. Queste sono le tre guide dello Spirito che hanno permesso, e sempre permetteranno ad ogni Uomo libera evoluzione nel viaggio della vita e della rinascita, determinandone anche il Karma. Il Creatore decise di dotare gli Uomini di un Quid (Scintilla Divina) la quale senza di essa l'uomo non sarebbe stato un essere capace di co-creare il mondo (suo Habitat). Ma partiamo con una breve analisi. 1° La Conoscenza è colei che propone nuove idee, che fa' sperimentare, che analizza e realizza (crea). 2° La Coscienza è colei che richiama, che grida, che fa' notare gli errori. 3° La Verita' è fondamentale, poiche' è la sintesi, è colei che fa' da filtro alle 2 precedenti. La Verita' è percezione finale, colei che fa' discernere e indica la via da percorrere, che fa' ritrovare la propia dimensione e l'armonia in un determinato istante. Dunque le "Tre Maestre" fanno parte di un ciclo in continuo divenire nell'interiore umano, e si manifestano in successione nelle varie esperienze individuali terrene. C'è da precisare "ovviamente" che ogni essere umano ha una sua personale percezione, visione del mondo e della vita prettamente individuale dovuta al livello evolutivo spirituale (Eta' Animica) raggiunto. Conseguentemente anche la Conoscenza, la Coscienza, e la Verita' di ognuno puo' avere cognizione differente. Tutti indistintamente possediamo le doti della Conoscenza, anche se fin dall'inizio dei tempi i detentori del potere hanno sfruttato questa dote Divina, ma dettata sotto il comando dell'Ego. Purtroppo gli errori, e "gli orrori" di certi uomini sono e vengono tuttora commessi per colpa di una Conoscenza "priva" di Coscienza. Oggi all'alba di una Nuova Era si sente piu' che mai il bisogno ad una presa di Coscienza collettiva per ripristinare un mondo migliore. Ora piu' che mai tutti gli Uomini sono chiamati a risvegliare con consapevolezza i propi talenti, e metterli al servizio della collettivita'. Solo nell'interscambio di conoscenze (Dare ed Avere reciproco) puo' esistere il Progresso.