domenica 26 dicembre 2010

"L'albero di Natale e l'essere umano".

pubblicata da Alba CentroInfinito il giorno sabato 25 dicembre 2010 alle ore 11.38
Come sempre, non sono le cose in sé l'importante, ma come le viviamo.
L'albero è il simbolo dell'essere umano che rinasce alla luce.
NOI SIAMO L'ALBERO, le palline sono i nostri tanti Cakra (si può dire che ogni cellula ha un piccolo Cakra!), la punta il 7° e le lucine la nostra lucentezza, le nostre fiaccoline che, in sintesi, sono noi in quanto luce, "fiaccola".
Fiaccola non "sotto il moggio", nascosta sotto il contenitore/misura dei semi di futuri germogli, dove causerebbe danno per poi spegnersi, "ma sulla lampada e fa luce per tutti quelli (che sono) nella casa". (Discorso delle Beatitudini: Matteo 5,15).
La Luce Superiore è e deve essere sempre in alto, e da lì deve illuminare e dare calore e nutrimento ad ogni cosa sottostante.
A volte, in cima, si mette la Stella Cometa; molti anni fa sentii una voce nella mia testa: "Io sono la Stella che illumina il cammino" (veramente non ricordo se diceva "io" o "tu", ma sapevo che ero Io Sé).
Noi, in quanto "Cristi" in divenire, siamo quella Stella!
Addobbare l'albero, soprattutto se fatto in Coscienza, agisce nel nostro inconscio e noi "Albero Sephirotico", compiamo così, metaforicamente, il luminoso viaggio mistico, trasformante, trasmutante e trasfigurante che porta ad essere luce nella nostra casa ( la nostra personalità...) e nella nostra Casa Tutto.
Tutto questo può essere vissuto da ognuno secondo il proprio livello coscienziale.
Che la Luce Cristica compia la Sua Opera; liberando "i prigionieri del pianeta" (ogni energia/coscienza sottostante), gioiosamente la Vita risplenda in tutti gli enti!
Questa la mia preghiera!
Buon Natale, e Natale Buono!
Con l'amore che posso.
Namaste. AlbaCentroInfinito.
L'Albero della Vita Kabalistico.